Associazione

L’Organizzazione Ricerche e Studi di Astronomia è un’associazione di astrofili senza fini di lucro. Riunisce tutti gli appassionati di astronomia, astrofisica e cosmologia senza alcuna distinzione di età, sesso, cultura e religione. L’associazione è regolata da uno statuto interno con un Consiglio Direttivo formato da una parte degli stessi soci eletti in assemblea ordinaria ogni due anni.

L’O.R.S.A. nasce il 23 novembre 1984 con l’obiettivo di promuovere la riunione e la collaborazione tra i propri membri per la divulgazione delle scienze astronomiche, nonché la incentivazione degli studi e della ricerca nel settore. In breve ai suoi undici soci fondatori se ne aggiunsero altri, iniziando così quella crescita che ancora oggi continua.

Subito dopo la sua costituzione, l’O.R.S.A. si guadagna l’attenzione del mondo scientifico (Osservatorio Astronomico di Palermo, Consiglio Nazionale delle Ricerche, ecc.) per la realizzazione di alcune manifestazioni e per la produzione di alcune astrofotografie realizzate da alcuni soci. In particolare, si sono da sempre distinte le incredibili riprese realizzate dai soci Giorgio Puglia e Carmelo Zannelli, pubblicate su tutte le riviste italiane, alcune francesi, una enciclopedia ed ancora altre riviste americane, tra le quali la celebre Sky & Telescope. Uno scatto di Saturno di Carmelo Zannelli è stato anche selezionato dalla NASA per il proprio sito.

Tutti i proventi economici interni ed esterni (manifestazioni, serate osservative, divulgazione a scuole e comuni) sono reinvestite nel potenziamento degli strumenti di lavoro e didattici, atti a continuare il percorso iniziato nel 1984.

Nel 1986 inizia la costruzione del telescopio sociale di 42 cm di diametro, che nel 1989 riceve il Primo Premio Visconteo della Città di Rozzano (MI) come migliore strumento auto-costruito in ambito nazionale. Newton 412/1790 (f/4.23) su montatura a forcella autocostruita nelle officine del Prof. Gino Tramuto e progetto di Giorgio Puglia, specchi di Romano Zen, intubazione donata da Gianfranco Marcon. Inizialmente il telescopio viene ospitato presso un osservatorio privato a Piano Agrifoglio. Poi nel luglio 1996, sotto la Presidenza dell’Arch. Giuseppe Di Pace, viene inaugurato l’Osservatorio Astronomico dell’O.R.S.A. a Pizzo Sùaro, in località Regalgioffoli, nel comune di Roccapalumba.

Abbandonato il sito di Roccapalumba, l’Osservatorio dell’O.R.S.A. con il suo telescopio da 42 cm si è trasferito nel comune di Ventimiglia di Sicilia dove è stato inaugurato il 21 aprile del 2001.

Noi dell’O.R.S.A. (Organizzazione Ricerche e Studi di Astronomia) siamo fermamente convinti che l’Astronomia non è riservata soltanto agli scienziati o agli astronomi professionisti. E non è neanche necessario disporre di grandi mezzi finanziari per fare ricerca o divulgazione o semplicemente attività osservativa. Galileo usava un cannocchiale autocostruito che nessuno oggi prenderebbe in seria considerazione. Herschel e Messier fecero scoperte di oggetti deboli nel profondo cielo addirittura ad occhio nudo! Anche uno studente potrebbe scoprire una nuova cometa o una massaia seguire le fasi di un’eclisse. Osservare il cielo significa risvegliare uno dei nostri istinti culturali più antichi. E la volta celeste è lì, da sempre, con le sue preziose gemme in mostra. Iniziare non è difficile, continuare è appassionante! All’O.R.S.A. siamo pronti a darvi una mano.

In una sua famosa citazione Margherita Hack disse: “Se le stelle, anziché brillare continuamente sopra le nostre teste, fossero visibili solo da un particolare luogo del pianeta, tutti vorrebbero andarci per assistere allo spettacolo”